Calendario fiscale e amministrativo

Scadenzario

Scadenza: TRASMISSIONE SPESE VETERINARIE AL SISTEMA TS
I veterinari trasmettono telematicamente al sistema Tessera Sanitaria i dati relativi alle prestazioni veterinarie incassate nell'anno precedente


Scadenza: SPESOMETRO
invio telematico, ai sensi del D.L. n. 193/2016, delle operazioni effettuate nel II semestre 2017


Scadenza: COMUNICAZIONE DATI LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA
trasmissione telematica dei dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche IVA relative al IV trimestre 2017


Scadenza: COMUNICAZIONE REGIME AGEVOLATO CONTRIBUTIVO FORFETARI
al fine di fruire del regime agevolato contributivo nel 2018, i contribuenti forfetari, già esercenti attività d'impresa nel 2017 senza regime contributivo agevolato, trasmettono telematicamente all'INPS l'apposita domanda


Scadenza: TRASMISSIONE DATI RELATIVI AD ONERI DA PARTE DI SOGGETTI TERZI
invio all'Agenzia delle Entrate dei dati relativi a oneri deducibili/detraibili, sostenuti nell'anno precedente da ciascun contribuente, da parte di istituti bancari, assicurazioni, agenzie funebri, università ecc.


Scadenza: LIBRO UNICO
scadenza delle registrazioni relative al mese precedente


Scadenza: INAIL
Presentazione telematica delle dichiarazioni delle retribuzioni dell'anno precedente con eventuale domanda di riduzione del tasso medio di tariffa


Scadenza: FASI
Versamento dei contributi integrativi per i dirigenti industriali (trimestre in corso)
Soggetti: Datori di lavoro
Modalita': versamento in c/c postale


Scadenza: Denuncia UNIEMENS
Denuncia telematica delle retribuzione e dei contributi (INPS - ex INPDAP - ex ENPALS - ex DMAG) del mese precedente


Scadenza: ELENCHI INTRASTAT - MENSILI
Presentazione contribuenti mensili


Scadenza: CONTRIBUTI ENASARCO - IV trimestre
versamento contributi IV trimestre dell'anno precedente


Scadenza: TFR - IMPOSTA SOSTITUTIVA SULLA RIVALUTAZIONE (saldo)
Versamento a saldo sulle rivalutazioni del TFR maturate nell'anno precedente


Scadenza: AUTOLIQUIDAZIONE INAIL - PREMIO O RATA
versamento premio (regolazione anno precedente e anticipo anno corrente) o I rata


Scadenza: CONTRIBUTI IVS - ARTIGIANI E COMMERCIANTI - quota fissa sul minimale
Versamento dei contributi IVS da parte dei soggetti iscritti alla gestione INPS artigiani e commercianti (quota fissa sul reddito minimale)
Soggetti: Artigiani e commercianti
Versamento: modello di pagamento F24


Scadenza: GESTIONE SEPARATA INPS COMMITTENTI
versamento contributi relativi al mese precedente


Scadenza: CONTRIBUTI INPGI
Versamento dei contributi previdenziali dei giornalisti professionisti relativi alle retribuzioni maturate nel mese precedente
Versamento: Tramite il modello F24


Scadenza: CONTRIBUTI INPS - GESTIONE EX ENPALS MENSILI
Termine per il versamento contributi previdenziali a favore dei lavoratori dello spettacolo
Soggetti: Datore di lavoro
Versamento: Tramite modello di pagamento F24
Presentazione: Modello GV allo sportello bancario o postale.


Scadenza: CONTRIBUTI INPS MENSILI
Versamento all'INPS da parte dei datori di lavoro dei contributi previdenziali a favore della generalità dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel mese precedente
Soggetti: Datori di lavoro
Versamento: Tramite modello di pagamento F24


Scadenza: IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI
Termine per il versamento dell'imposta sugli intrattenimenti del mese precedente
Soggetti: Soggetti che esercitano attività di intrattenimento in modo continuativo
Versamento: Tramite modello di pagamento F24


Scadenza: IVA (mensili e trimestrali speciali)
liquidazione e versamento (mese di gennaio 2018 e IV trimestre 2017 - trimestrali speciali)


Scadenza: ADDIZIONALI
Versamento addizionali regionali/comunali su redditi da lavoro dipendente del mese precedente
Soggetti: Datori di lavoro


Scadenza: RITENUTE
Versamento ritenute su redditi da lavoro dipendente e assimilati, lavoro autonomo, provvigioni nonché su corrispettivi per contratti d'appalto nei confronti dei condomini (mese precedente)
Versamento: Mod. F24


Scadenza: AUTOTRASPORTATORI (IV trimestre)
presentazione all'Agenzia delle Dogane dell'istanza relativa al IV trimestre per il rimborso/compensazione del maggior onere derivante dall'incremento dell'accisa sul gasolio


Scadenza: TRASMISSIONE SPESE SANITARIE AL SISTEMA TS
Farmacie, strutture sanitarie pubbliche/private accreditate e non accreditate, medici iscritti all'albo dei chirurghi, odontoiatri, esercizi commerciali autorizzati alla distribuzione di farmaci da banco, psicologi, infermieri, ostetriche/i, tecnici sanitari di radiologia medica, ottici trasmettono telematicamente al sistema Tessera Sanitaria i dati relativi alle prestazioni sanitarie incassate nel periodo d'imposta precedente


Scadenza: LIBRO UNICO
scadenza delle registrazioni relative al mese precedente


Scadenza: COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO
invio del prospetto informativo


Scadenza: DENUNCIA UNIEMENS
Denuncia telematica delle retribuzione e dei contributi (INPS - ex INPDAP - ex ENPALS) del mese precedente


Scadenza: FATTURE ELETTRONICHE
termine ultimo per la conservazione digitale delle fatture elettroniche 2016


Scadenza: REGISTRI CONTABILI
Stampa o conservazione elettronica del libro giornale, mastro e inventari, registri IVA e registro dei beni ammortizzabili


Scadenza: ELENCHI INTRASTAT (contr. mensili e trimestrali)
presentazione contribuenti mensili e trimestrali


Scadenza: PREVINDAI E PREVINDAPI
Versamento dei contributi previdenziali integrativi a favore dei dirigenti di aziende industriali relativi alle retribuzioni maturate nel trimestre precedente
Soggetti: Datori di lavoro
Modalita': Versamento su c/c postale a mezzo appositi bollettini predisposti dal PREVINDAI


Info

SeacInfo Amministrazione del personale
Illegittimità del licenziamento del lavoratore che si reca al mare durante la malattia
Con la Sentenza n. 1173 del 18 gennaio 2018 la Corte di Cassazione stabilisce l'illegittimità del licenziamento per giusta causa inflitto inizialmente al lavoratore, in base al rilievo secondo il quale il dipendente che si dedichi ad attività ricreativa sia in grado di tornare al lavoro.Secondo la Corte spetterà al datore di lavoro dimostrare che durante il periodo di inabilità temporanea la condotta del lavoratore è contraria a buona fede, senza che l'interessato debba dimostrare il perdurare della malattia.Pertanto, la Cassazione ha riconosciuto la reintegra del lavoratore che ottiene dunque tutela reale e risarcitoria (ex art. 18 dello Statuto dei Lavoratori).


SeacInfo Amministrazione del personale
INPGI: aggiornamento dei minimali e massimali retributivi 2018 per i giornalisti
L'INPGI, con la Circolare n. 1 del 18 gennaio 2018, ha aggiornato i minimali e massimali retributivi per l'anno 2018 utili al calcolo dei contributi previdenziali ed assistenziali, sia per i giornalisti subordinati che per quelli iscritti alla gestione separata. Si segnala che la fascia retributiva annua, oltre la quale va corrisposta l'aliquota aggiuntiva dell'1% posta a carico del dipendente, è confermata in 46.184,00 euro annui, ovvero 3.849,00 euro se rapportata a 12 mesi. Con riferimento all'utilizzo della procedura DASM per i periodi contributivi dell'anno 2018, l'Istituto ricorda che è necessario aggiornare il software di tale procedura: gli aggiornamenti saranno disponibili nella sezione 'notizie per le aziende' del sito www.inpgi.it entro il 26 gennaio 2018.


SeacInfo Amministrazione del personale
Il dipendente che ottiene l'incentivo all'esodo e rassegna le dimissioni non può più impugnarle dopo 5 anni
Con l'Ordinanza n. 1159 del 18 gennaio 2018 la Cassazione stabilisce che il tentativo di conciliazione presentato dal lavoratore non ha l'effetto di annullare le dimissioni: la prescrizione può essere cioè interrotta solo con una domanda giudiziale.La Corte boccia il ricorso del dipendente di un istituto bancario che aveva inizialmente rassegnato le dimissioni, chiedendo poi successivamente al datore di lavoro di reintegrarlo.Nell'Ordinanza, richiamando l'art. 2943 c.c. si stabilisce che 'la prescrizione dell'azione di annullamento, di natura costitutiva, è insuscettibile di interruzione mediante atto di messa in mora, essendo all'uopo necessaria la proposizione dell'azione in sede giudiziaria'.


SeacInfo Amministrazione del personale
Retribuzioni convenzionali per i lavoratori all'estero per l'anno 2018
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 14 del 18 gennaio 2018 è stato pubblicato il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali 20 dicembre 2017, con cui sono determinate le retribuzioni convenzionali 2018 per i lavoratori all'estero, utili al calcolo dei contributi dovuti per le assicurazioni obbligatorie, nonché delle imposte sul reddito da lavoro dipendente. Si sottolinea che riguardo lavoratori per i quali sono previste fasce di retribuzione, la retribuzione convenzionale imponibile è stabilita sulla base del raffronto con la fascia di retribuzione nazionale corrispondente. Inoltre, sulle retribuzioni convenzionali va liquidato il trattamento ordinario di disoccupazione in favore dei lavoratori italiani rimpatriati.


SeacInfo Fiscale
Invio dei dati al sistema TS da parte delle IPAB se l'utente richiede il documento fiscale: Risoluzione
Con Risoluzione 16 gennaio 2018, n. 7, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla comunicazione dei dati al Sistema Tessera Sanitaria da parte delle IPAB (Istituti Pubblici di Assistenza e Beneficenza) che confluiscono nella dichiarazione dei redditi precompilata.In particolare l'Agenzia ha chiarito che tali Istituti, anche quando dispensati dall'obbligo di fatturazione e registrazione, sono comunque tenuti a comunicare, tramite il Sistema Tessera Sanitaria i dati delle spese sanitarie sostenute e le relative prestazioni mediche detraibili/deducibili, rimaste a carico dell'utente.Non sussiste l'obbligo di comunicazione per prestazioni per le quali non siano stati emessi documenti fiscali.Inoltre, al fine di consentire ai contribuenti di documentare idoneamente la detrazione o deduzione dell'onere, e all'Agenzia delle Entrate di indicare la quota di spese sanitaria nella dichiarazione dei redditi precompilata, in caso di emissione del documento fiscale, l'Agenzia delle Entrate raccomanda di:dettagliare analiticamente le singole voci di spesa sanitaria e la quota rimasta a carico dell'utente, distinguendo in fattura, in particolare, le singole voci di spesa sanitaria, di spesa non sanitaria e di spesa non rimasta a carico dell'assistito perché pagata o rimborsata da un soggetto terzo (a titolo esemplificativo, comune o regione);qualora non sia possibile distinguere in modo analitico le spese sanitarie e non sanitarie, di determinare la quota di spese sanitaria applicando alla retta di ricovero la percentuale forfettaria stabilita dalle delibere regionali, come chiarito dalla Circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 7/2017.


SeacInfo Fiscale
Ulteriori chiarimenti sul regime di non imponibilità IVA per le navi: Risoluzione
Con Risoluzione 16 gennaio 2018, n. 6, l'Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimenti in merito alla nozione di 'navi adibite alla navigazione in alto mare' nell'ambito dell'applicazione del regime di non imponibilità IVA di cui all'art. 8-bis, D.P.R. n. 633/1972.In particolare, l'Agenzia, integrando quanto espresso nella Risoluzione n. 2/2017, ha chiarito, tra l'altro, che:con il termine 'viaggio', si intende fare riferimento agli spostamenti tra porti (italiani, UE o Extra UE) che la nave effettua per rendere un servizio di trasporto passeggeri oppure ai fini della propria attività commerciale, nell'ambito dei quali sono effettuate operazioni di carico/scarico merci o di imbarco/sbarco passeggeri;per documentazione ufficiale s'intende ogni documentazione che provenga dall'armatore o dal soggetto che ha la responsabilità della nave e che sia in grado di indicare, con precisione e coerenza, le tratte marittime effettuate dal mezzo di trasporto;l'applicazione provvisoria del regime di non imponibilità si estende a tutti quei casi in cui si riscontra una obiettiva discontinuità nell'utilizzo del mezzo;il periodo di riferimento per il calcolo della percentuale di viaggi effettuati in alto mare, qualora la nave resti ferma per uno o più anni, è quello dell'ultimo anno di utilizzo del mezzo.